Pittura


Domenico Tiepolo, Pulcinella innamorato, Ca' Rezzonico

Pittura a Venezia

Ci siamo impegnati nella creazione e selezione dei migliori itinerari, perché guidino, in modo facile e interattivo, il visitatore, da casa o per strada, alla conoscenza delle meraviglie di Venezia. I Beni Culturali sono un bene comune e devono essere fruibili, da tutti coloro che lo desiderano, in modo gratuito e comprensibile.

“Non esiste un concetto di bene culturale. Vi sono cose, gruppi e complessi di cose che hanno importanza per la storia, la condizione presente e i prossimi sviluppi della cultura. La cultura non è proprietà di persone, di classi, di singoli paesi; è di tutti. Bene culturale significa dunque bene pubblico.”
(Carlo Argan, tratto dall’articolo “Beni culturali, ma di chi?”, «Insegnare» (a. II, n. 7-8, luglio-agosto 1986, pp. 7-9).

Tra i pittori che hanno lavorato a Venezia, spiccano i nomi di Canaletto, Tintoretto, Tiziano, Veronese, Bellini, Giorgione, Lorenzo Lotto, Tiepolo, Francesco Guardi, Bassano. Artisti che hanno lasciato migliaia di opere meravigliose a ricordare la loro attività nella città lagunare.


Pietro Longhi La caccia in laguna

Posted by on Ago 22, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

Pietro Longhi La caccia in laguna

Autore: Roberto Camatti Pietro Longhi La caccia in laguna Autore: Pietro Longhi (Venezia, 1701 – 1785) Titolo: La caccia in laguna Collocazione: Museo della Fondazione Querini Stampalia Dimensioni: cm. 57×74 Tecnica: olio su tela. Datazione: 1760 Il dipinto, anche noto come Caccia all’anitra (Pignatti 1968, p. 107) e come Caccia allo smergo (AA.VV.,1995, pag. 86), concepito in pendant con La caccia alla lepre, è stato commissionato al Longhi da Gregorio Barbarigo e dalla moglie Caterina Sagredo, per essere collocato nel salotto del...

read more

TINTORETTO, LE TENTAZIONI DI SANT’ANTONIO  – LE RASSOMIGLIANZE

Posted by on Ago 14, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

TINTORETTO, LE TENTAZIONI DI SANT’ANTONIO  – LE RASSOMIGLIANZE

Autore: Michele De Martin TINTORETTO, LE TENTAZIONI DI SANT’ANTONIO  – LE RASSOMIGLIANZE Jacopo Robusti detto il Tintoretto (1518 – 1594) Tentazioni di Sant’Antonio abate   Anno 1577  Olio su tela 282 x 165 Cappella Milledonne (a sinistra della maggiore) – Chiesa di San Trovaso, Venezia     LA NOSTRA “RASSOMIGLIANZA” NELLA TENTAZIONE  Nello studiare “Le tentazioni di Sant’Antonio” ho cercato di osservare meglio che potevo tutti i dettagli del dipinto, o per lo meno tutti quei dettagli che più mi incuriosivano, dal...

read more

Pietro Longhi Il sorteggio dei cacciatori

Posted by on Ago 7, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

Pietro Longhi Il sorteggio dei cacciatori

Autore: Roberto Camatti Pietro Longhi Il sorteggio dei cacciatori (quarto episodio dal ciclo La caccia in valle) Autore: Pietro Longhi (Venezia, 1701 – 1785) Titolo: Il sorteggio dei cacciatori Collocazione: Museo della Fondazione Querini Stampalia Dimensioni: cm. 61 x 49 Tecnica: olio su tela. Datazione: 1765 – 1770 Il dipinto, assieme alle altre tele del ciclo La caccia in valle, dopo diversi passaggi di proprietà è confluito nella collezione Donà delle Rose. Nel 1934 un consorzio costituito tra la Fondazione Querini Stampalia,...

read more

Tintoretto, Ultima Cena di San Marcuola – Interpretazione

Posted by on Lug 26, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

Tintoretto, Ultima Cena di San Marcuola – Interpretazione

Autore articolo: Alessandro Bullo Tintoretto, Ultima Cena di San Marcuola – Interpretazione INFORMAZIONI PRINCIPALI AUTORE: Jacopo Tintoretto TITOLO: Ultima Cena COLLOCAZIONE: Presbiterio Chiesa San Marcuola (Sestiere Cannaregio) DATAZIONE: 1547 DIMENSIONI: 157×443 TECNICA: olio su tela COMMITTENTE: Isepo Morandello, presidente della Scuola del Sacramento, piccola confraternita che aveva sede nella chiesa di San Marcuola Per la datazione, lo stile e la storia di questo quadro, vedi il mio articolo Tintoretto Ultima Cena Chiesa San...

read more

Tintoretto Ultima Cena Chiesa San Marcuola

Posted by on Lug 26, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

Tintoretto Ultima Cena Chiesa San Marcuola

Autore articolo: Alessandro Bullo Tintoretto Ultima Cena – Chiesa San Marcuola INFORMAZIONI PRINCIPALI AUTORE: Jacopo Tintoretto TITOLO: Ultima Cena COLLOCAZIONE: Parete sinistra del presbiterio – Chiesa San Marcuola (Sestiere Cannaregio) DATAZIONE: 1547 DIMENSIONI: 157×443 TECNICA: olio su tela COMMITTENTE: Isepo Morandello, presidente della Scuola del Sacramento, piccola confraternita che aveva sede nella chiesa di San Marcuola Per l’interpretazione iconografica del dipinto vedi il mio articolo Tintoretto, Ultima Cena...

read more

Tintoretto La lavanda dei piedi Chiesa San Moisè

Posted by on Lug 16, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

Tintoretto La lavanda dei piedi Chiesa San Moisè

Autore articolo: Alessandro Bullo Tintoretto La lavanda dei piedi – Chiesa San Moisè INFORMAZIONI PRINCIPALI AUTORE: Jacopo Tintoretto – Domenico Tintoretto TITOLO: La lavanda dei piedi COLLOCAZIONE: Cappella Santissimo Sacramento – Chiesa San Moisè (Sestiere San Marco) DATAZIONE: 1590-1592 DIMENSIONI: 290×570 TECNICA: olio su tela   La lavanda dei piedi è collocata sulla parete sinistra della cappella del Sacramento, nella chiesa di San Moisè. Sansovino (1581) e Borghini (1584) non fanno alcun cenno a questa tela...

read more

Le teste di Santi della Sacrestia della Chiesa di San Moisè

Posted by on Lug 14, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

Le teste di Santi della Sacrestia della Chiesa di San Moisè

Autore articolo: Alessandro Bullo Le teste di Santi della Sacrestia della Chiesa di San Moisè La sacrestia della chiesa di San Moisè, nel sestiere di San Marco, è una piccola sala ornata da dossali lignei e stucchi settecenteschi, poco conosciuta anche dai veneziani. Un’iscrizione collocata sopra la porta d’ingresso della sacrestia riporta la data 1709, anno in cui la sala fu inaugurata dal patriarca Pietro Barbarigo, ma i lavori di ristrutturazione furono iniziati nel 1704, anno attestato da un documento dell’archivio...

read more

TINTORETTO – LE TENTAZIONI DI SANT’ ANTONIO 1577 – LA FATALE ATTRAZIONE DEI SENSI

Posted by on Lug 11, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

TINTORETTO – LE TENTAZIONI DI SANT’ ANTONIO 1577 – LA FATALE ATTRAZIONE  DEI SENSI

Autore: Michele De Martin TINTORETTO – LE TENTAZIONI DI SANT’ ANTONIO 1577 – LA FATALE ATTRAZIONE  DEI SENSI   Jacopo Robusti detto il Tintoretto (1518 – 1594) Tentazioni di Sant’Antonio abate   Anno 1577  Olio su tela 282 x 165 Cappella Milledonne (a sinistra della maggiore) Chiesa di San Trovaso, Venezia   COME ARRIVARE … Mappa Google   COME ARRIVARE ….  se siete stanchi e volete utilizzare i mezzi pubblici, nella finestra “Per” indicare “TRANSIT” , se invece preferite godervi...

read more

Pietro Longhi La caccia alla lepre

Posted by on Lug 6, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

Pietro Longhi La caccia alla lepre

Autore: Roberto Camatti Pietro Longhi La caccia alla lepre Autore: Pietro Longhi (Venezia, 1701 – 1785) Titolo: La caccia alla lepre Collocazione: Museo della Fondazione Querini Stampalia Dimensioni: cm. 56 X 72,5 Tecnica: olio su tela Datazione: 1755 – 1760 Il dipinto, concepito in pendant con La caccia in laguna, tela anche nota come Caccia all’anitra (Pignatti 1968, p. 107) e come Caccia allo smergo (AA.VV.,1995, pag. 86), è stato commissionato al Longhi da Gregorio Barbarigo e dalla moglie Caterina Sagredo, per essere collocato nel...

read more

TINTORETTO – SUSANNA E I VECCHIONI  – DEL GUARDARE DI NASCOSTO ovvero il voyerismo E L’ALLEGORIA DELLA SUA PUNIZIONE

Posted by on Lug 2, 2017 in ARTE, Pittura | 0 comments

TINTORETTO – SUSANNA E I VECCHIONI  – DEL GUARDARE DI NASCOSTO ovvero il voyerismo E L’ALLEGORIA DELLA SUA PUNIZIONE

Autore: Michele De Martin TINTORETTO – SUSANNA E I VECCHIONI  – DEL GUARDARE DI NASCOSTO ovvero il voyerismo E L’ALLEGORIA DELLA SUA PUNIZIONE     L’ AMBIENTE CULTURALE Il Tintoretto dipinse il quadro quando aveva  35/40 anni circa, un’età quindi sufficientemente matura per aver sviluppato esperienze in ogni campo. Le datazioni attribuite alla tela sono per la maggior parte propense ad attribuirgli un’esecuzione tra il 1550 e il 1555, ma ci sono anche delle altre proposte. La Pittalunga  (1925) ad esempio lo colloca tra...

read more